QUATTRO CENE PER QUATTRO CARNI

 

NELL'AMBITO DEL PROGETTO È STATA AVVIATA, IN COLLABORAZIONE CON ASCOM BERGAMO, LA PRIMA EDIZIONE DI ‘SELVATICI E BUONI A TAVOLA ...’. RASSEGNA GASTRONOMICA FINALIZZATA AD AVVICINARE IL CONSUMATORE AD UN UTILIZZO CONSAPEVOLE DELLE CARNI DI GROSSA SELVAGGINA CON PREPARAZIONI INNOVATIVE CURATE DAGLI CHEF DEI 4 RISTORANTI COINVOLTI NELL'INIZIATIVA (NOVEMBRE 2017).

  • IL CERVO IN CITTÀ

Osteria al Gigianca
Bergamo, 8 novembre

  • IL DAINO ALLA SELVA

Trattoria Selva di Gelso
Clusone, 15 novembre

  • IL CINGHIALE AL LAGO

Ristorante Bellavista
Riva di Solto, 22 novembre

  • IL CAMOSCIO IN VALLE

Ristorante Peccati di Gola
Vilminore di Scalve, 30 novembre

 
 

LA CARNE DI SELVAGGINA È INFINITAMENTE PIÙ ETICA E SALUBRE DI QUELLA DEGLI ALLEVAMENTI INTENSIVI

La selvaggina è una scelta infinitamente più etica e salubre della carne di
allevamenti intensivi: non subisce trattamenti farmacologici, garantisce una riduzione della produzione di CO2 e del consumo di terreno e di acqua, inoltre limita l’impatto ambientale dovuto alle produzioni zootecniche. La selvaggina cacciata proviene da animali nati e vissuti in libertà, senza alimentazione forzata.

 

RIDUZIONE FOOTPRINT


Il consumo di selvaggina riduce la produzione di CO2.  Presenta meno grassi rispetto ad altre carni e ha un alto contenuto di acidi grassi Omega-3 (dalle note proprietà antiinfiammatorie). Inoltre, è buona fonte di proteine e sali minerali come ferro e zinco.

PROPRIETÀ E VALORI DELLE CARNI DI SELVAGGINA

 

In occasione delle quattro cene è stato distribuito un pieghevole informativo, stampato in 1.000 copie, sulle proprietà e sui valori delle carni di selvaggina del territorio bergamasco. I temi trattati illustrano il perché la carne di selvaggina sia un scelta buona, sana e sostenibile ed evidenziano gli 8 elementi più caratteristici delle carni di selvaggina:


1. Drug Free                                   5. Alti valori di ferro
2. Ricca di vitamine                        6. Poche calorie
3. Ricca di acidi grassi                   7. Riduzione footprint
4. Ricca di proteine                        8. Prodotto naturale

LA RASSEGNA #WILDFOOD

 

Wildfood è una rassegna culturale gastronomica ideata e realizzata nell'ambito delle azioni del progetto ‘selvaticiebuoni’ che si è svolta durante il periodo estivo (luglio-Agosto 2018).
Obiettivo di questa precisa azione è proseguire nella divulgazione e presentazione della caratteristiche nutrizionali delle carni di selvaggina affiancandole anche ad altre esclusività del territorio come formaggi e vini.
Attraverso 4 tappe estive messe in calendario è stato possibile avvicinare molte persone, turisti compresi, a degustare sfiziose particolarità del territorio a base di selvaggina locale (fornita dai CLS) abbinati a sapori di formaggi delle valli e vini locali dell’associazione viticoltori indipendenti ‘sette terre’.
4 diversi locali del territorio hanno aderito con interesse e successo a questa prima edizione: Birrificio Asta di Ponte Nozza, Osteria Bastioli di Vilminore di Scalve, Vini e sfizi di Bergamo città e Locanda Blum In di Rovetta.
Tra gli assaggi proposti di particolare interesse è stato il roast-beef di cervo della valseriana con salsa di mirtilli della val di scalve affiancato ad un assaggio di formaggio 'nero della nona 1753' di produzione della latteria sociale montana di scalve.

Selvatici e Buoni | un progetto di Fondazione UNA Onlus | info@fondazioneuna.org | Tel: 0654210534 |